Strategie Trading Opzioni Binarie

Quando si fa trading di opzioni binarie è fondamentale utilizzare almeno una buona strategia per opzioni binarie. Infatti, bisogna andare subito a sfatare un mito riguardante il trading di opzioni binarie: le opzioni binarie sono uno dei più facili strumeni finanziari da comprendere ed utilizzare. Una sentenza vera, senza ombra di dubbi. Ma non è altrettanto facile fare trading con le opzioni binarie, con l’obiettivo di guadagnare profitti nel lungo termine. Come ben sapete, i vostri investimenti con le opzioni binarie possono avere solo due risultati: uno positivo ed uno negativo. Nel primo caso guadagnare il cosidetto Payout, una cifra variabile del capitale da voi investito (di solito tra il 75% – 85% ). Nel secondo caso, andrete a perdere il capitale da voi investito (anche se a volte il broker dà indietro una piccola parte, come fosse un rimborso, di solito intorno al 10-15%). Per poter guadagnare con le opzioni binarie è necessario avere una strategie per opzioni binarie, poiché tramite essa potrete vincere più operazioni di quante ne perderete. Infatti, se perdete di solito perderete l’intero capitale. Se vincete, ne guadagnerete una grossa fetta come guadagno netto. Ma mai la stessa cifra investita o più ella cifra investita, come invece può accadere in altri mercati finanziari come il forex o il mercato azionario, giusto per citare due esempi.

Le strategie per opzioni binarie servono proprio ad aiutarvi nei vostri investimenti, permettendovi di ottenere risultati positivi dalla maggior parte dei vostri investimenti, ed aiutandovi a diminuire le perdite. Sono fondamentali per poter guadagnare nel lungo termine. Se non utilizzerete almeno una delle strategie per opzioni binarie, finirete con il perdere tutto il capitale da voi investito nel trading di opzioni binarie. Perché è vero che, anche senza avere nessuna conoscenza dei mercati finanziari, avrete già di base il 50% di possibilità di guadagnare tramite le opzioni binarie. Dopotutto dovrete prevedere se il valore di un asset aumenterà o diminuirà entro un certo periodo di tempo, quindi avete solo due scelte, ovvero il 50% di possibilità di azzeccare la vostra previsione affindadovi semplicemente alla casualità. Fare trading di opzioni binarie in tal modo, non vi porterà molto lontano. Come vi abbiamo già detto, quando sbagliate previsione perderete l’intero capitale investito; quando la vostra previsione sarà esatta, ne guadagnerete una sostanziosa parte, ma mai la stessa cifra o più di tale cifra. Facendosi due rapidi calcoli, è ovvio che dovete vincere più di quante volte perdete, con una media intorno al 70% o superiore, sul totale delle operazioni da voi compiute.

strategia-opzioni-binarie-vincente

Per questo motivo entrano in gioco le strategie per opzioni binarie. Utilizzando una strategia per il trading di opzioni binarie riuscirete ad aumentare le vostre probabilità di vincita, portandole anche intorno al 85% o oltre, a seconda di quale strategie per opzioni binarie andrete ad utilizzare. Su internet troverete svariate strategie per opzioni binarie, l’importante è assicurarsi che tali strategie per opzioni binarie siano strategie testate, quindi strategie affidabili. Una delle cose che dovreste fare prima di passare ad utilizzare la strategia da voi scelta, è quella di controllarne l’affidabilità tramite un account demo. Ovvero andrete a fare trading di opzioni binarie seguendo la strategia da voi scelta, utilizzando però soldi virtuali tramite l’account demo offerto dal vostro broker di opzioni binarie. In tal modo potrete avere la certezza che si tratti di una delle migliori strategie per opzioni binarie, per poi passare ad utilizzarla con l’account reale.

I vantaggi delle strategie per opzioni binarie

Il vantaggio principale delle strategie per opzioni binarie è il seguente: vi permette di seguire uno “schema” secondo cui saprete quando è il momento di investire, e come investire in tale momento (investendo al rialzo o al ribasso). Le strategie per opzioni binarie sono composte da strumenti dell’analisi tecnica. L’analisi tecnica si occupa di studiare l’andamento passato del prezzo di un asset su un grafico finanziario, per poter così prevedere i futuri movimenti. Sono molti gli strumenti dell’analisi tecnica, tra cui indicatori ed oscillatori, che servono per ottenere informazioni dall’andamento dei prezzi. Così come le famose trend line, ovvero la possibilità di individuare i trend in corso sul grafico del prezzo di un asset, per poterlo così seguire. Un trend può essere:

  • Rialzista, quando il prezzo di un asset continua ad aumentare durante un periodo di tempo
  • Ribassista, quando il prezzo di un asset continua a diminuire durante un periodo di tempo
  • Laterale, quando il prezzo di un asset si muove all’interno di un range di prezzi, salendo e diminuendo costantemente (come da €5.50 a €5.75)

Riuscire ad individuare il trend è il primo passo che ogni trader di opzioni binarie deve compiere, perché solo così potrà andare ad investire in maniera corretta. Se infatti il trend è rialzista, vuol dire che la maggior parte degli investitori sul mercato sta comprando. Gli americani dicono “the trend is your friend”, ovvero il trend è vostro amico. Questo perché bisogna sempre seguire il mercato, quindi comprare quando tutti comprano, e vendere quando tutti vendono. Se si opera contro corrente, si accumuleranno solo perdite su perdite. Per capirlo basta un semplice esempio, prendendo spunto dal mercato azionario: se il valore di un’azione X è €7.60, ma il trend diventa ribassista e quindi la maggior parte dei trader vende, tale valore è destinato a diminuire, poiché a quanto pare nessuno vuole più tali azioni nel proprio portafoglio di investimenti. Se io vado a comprare in questo frangente, accuserò sicuramente una forte perdita. Perché dopo magari 2 giorni di vendite, il prezzo dell’azione X è calato a €6.20. Immaginate di aver comprato 1000 azioni quando il prezzo era a €7.60, investendo quindi €7600. Ora che invece il valore è calato a €6.20, se andassimo a vendere le nostre azioni, guadagneremo solo €6200. Insomma, una bella perdita di €1400 portata a casa in soli due giorni.

strategia-opzioni-binarie-indicatore-rsi

Stessa cosa nelle opzioni binarie. Se il trend è per esempio ribassista, quindi tutti vendono, e noi con le opzioni binarie investiamo puntando sul rialzo, perderemo il nostro capitale. Diciamo di investire €100 in una opzione binaria call, per investire al rialzo, quando il prezzo di un’azione è di €4.50, scegliendo la scadenza a 1h. Se vi è un ribasso, il prezzo è destinato a calare. Dopo 1h magari il prezzo è calato a €4.20 e noi abbiamo perso cento euro. Se continuiamo ad investire contro il mercato, quindi investendo altri €100 su una opzione binaria call quando è in corso un ribasso, passerà un’altra ora e il prezzo sarà ulteriormente calato. E nel mentre noi ci saremmo portati a casa un’altra perdita di cento euro. Ecco perché individuare il trend è così importante, e tramite le strategie per opzioni binarie non solo andrete ad individuare il trend in corso, ma riuscirete anche ad avere “segnali” di trading per quando dovrete investire e come investire (al rialzo o ribasso).

La psicologia dietro le strategie di opzioni binarie

Un altro vantaggio delle strategie per opzioni binarie che non bisogna sottovalutare, è quello psicologico. Molte persone che si avvicinano al trading di opzioni binarie non hanno mai fatto trading online prima d’ora. Ciò significa che non hanno mai investito i propri soldi nei mercati finanziari, ed è normale che abbiano un po’ di ansia o paura della fine che tali soldi potrebbero fare. Il primo ostacolo da superare è quello relativo alla cifra da investire inizialmente. Puntata ad investire una cifra che voi non ritenete fondamentale per le vostre finanze. Ovvero, tale cifra non deve crearvi problemi in caso che la perdiate per intero. Quando scegliete la cifra adatta per essere investita nel trading di opzioni binarie, dovete immaginare che tale cifra sia come una “spesa”, quindi dei soldi che “spendete” e che non riavrete indietro. In questo modo potrete essere sicuri al 100% che la cifra che andrete a scegliere, non vi creerà problemi in futuro (in caso che davvero poi perdiate tale cifra nel trading di opzioni binarie). Ecco perché le strategie per opzioni binarie devono sempre essere accompagnate da una buona strategia di money management, ovvero delle indicazioni su quanto dovrete investire in ogni vostra operazione.

L’utilizzo delle strategie per opzioni binarie vi servirà anche per gestire il grado di stress che dovrete affrontare quando farete trading di opzioni binarie. Perché come vi abbiamo già detto, in qualsiasi forma di trading online (mercato azionario, mercato forex, CFDs, opzioni binarie, e così via) andrete ad investire il vostro denaro e con il passare del tempo, vedrete arrivare dei profitti o delle perdite. Con le opzioni binarie il tempo che intercorre tra quando aprite una posizione e la chiudete, è davvero breve rispetto alle altre forme di trading online. Le scadenze più utilizzate per le opzioni binarie sono infatti a 15 minuti, 30 minuti oppure 1h o 3h. Per tal motivo le principali strategie per opzioni binarie vengono costruite basandosi su questi timeframe, offrendo segnali di trading per operare nel breve termine. Alcune scadenze sono ancora più brevi, come a 60 secondi oppure addirittura a 30 secondi! Significa che in nemmeno 1 minuto andrete a guadagnare oppure perdere la cifra investita. Sicuramente i trader alle prime armi potrebbero non essere in grado di gestire una tensione del genere, ecco perché il trading con opzioni binarie a 60 secondi è consigliabile solamente a trader esperti o con almeno una giusta dose di esperienza sulle spalle.

copy-bdswiss-matt.jpg

Ciò perché il passo più complicato da gestire quando si fa trading online, è quello della gestione delle emozioni. Già il solo fatto di investire i vostri soldi, e ricevere il “responso” sull’investimento in un periodo così breve può essere fonte di tensione e stress. Immaginate come un trader che non ha mai fatto trading prima d’ora potrebbe sentirsi quando accusa la sua prima perdita, quando vedrà una parte dei suoi soldi persa a causa di una decisione sbagliata. Il fatto è che le perdite sono un fattore imprescindibile del trading online. Vi saranno momenti in cui guadagnerete e momenti in cui perderete. Bisogna essere in grado di accettare le perdite e proseguire nella propria attività di trading di opzioni binarie. Le strategie per opzioni binarie servono proprio a ciò, servono ad elminare le emozioni dal processo di decisione negli investimenti con le opzioni binarie. Seguirete sempre la razionalità della vostra straegia di trading per opzioni binarie, lasciando da parte le vostre emozioni. Magari infatti dopo aver subito una perdita, potreste sentirvi più insicuri e ciò potrebbe condizionare le vostre future decisioni di investimento, facendovi perdere ottime opportunità di investimento. Viceversa, in caso di una serie di guadagni, potreste sentirvi un po’ troppo ottimisti e sicuri di voi, andando ad investire più del dovuto in una singola operazione perché vi fidate troppo delle vostre abilità.

Ma tramite le strategie per opzioni binarie, tutto ciò non accadrà. Quando utilizzerete una strategia, dove impegnarvi a seguirla sempre e comunque. In tal modo terrete sempre lontane le emozioni e le vostre decisioni di investimento saranno sempre razionali. Passiamo ora quindi a vedere un esempio di una delle tante strategie per opzioni binarie.

Strategie per opzioni binarie: bande di bollinger + RSI

Le bande di bollinger, anche esse considerate degli oscillatori, sono utilizzate per identificare i livelli di iper-comprato ed iper-venduto dei prezzi. Esse possono rappresentare un segnale di inversione di tendenza di un asset. Sostanzialmente, quando il prezzo di un dato sottostante tocca la banda superiore, siamo in una zona di iper-comprato, ciò può significare che di lì a breve il prezzo potrebbe iniziare a scendere Quando invece il prezzo tocca la banda inferiore, solitamente, il movimento dei prezzi tende ad invertire al rialzo.

Le Bande di Bollinger sono costituite da 3 linee ce misurano differenti parametri, definiti deviazioni. Vediamole insieme.

  1. La linea centrale evidenzia l’andamento del prezzo su un time-frame medio (15-20 periodi);
  2. la linea in alto indica il prezzo rispetto alla media centrale; in questo caso delinea una resistenza all’interno della quale è possibile registrare dei picchi massimi;
  3. la linea in basso, la terza, indica un supporto entro il quale il prezzo potrà muoversi.

L’immagine sottostante ci proietta un’idea abbastanza chiara delle 3 linee sopra descritte.

bande_bollinger_strategia

L’oscillatore RSI ci fornisce le stesse informazioni delle bande di bollinger, con l’unica differenza che la sua media mobile oscilla tra due valori. Uno posto a quota 80, che indica la fase di iper-comprato, ed uno posto a quota 20, che invece contraddistingue  la fase di iper-venduto.

Per definizione, l’RSI utilizzato nell’analisi tecnica è uno degli oscillatori più importanti, e ci indica il trend dei prezzi in base a dei parametri stabiliti a priori, riferendosi ad un numero di periodi non definito.

Si tratta di un indicatore tecnico di indubbia valenza. Per funzionare correttamente  però, necessita  di essere utilizzato insieme ad altri indicatori, siano esse Bande di Bollinger, Medie Mobili, o altri. Attenzione però a non utilizzarlo mai da solo.

indicatore_rsi_strategia

Per attuare questa strategia bisogna impostare il time frame del grafico in D1. Ogni sessione avrà quindi la durata di 1 giorno. L’oscillatore RSI invece va impostato a 5 periodi.

Il segnale operativo si ottiene quando il prezzo chiude oltre una delle due bande e la media mobile dell’oscillatore è posizionata in uno dei due estremi 80 e 20.

strategia_rsi_bande_bollinger

Come puoi vedere nell’immagine, abbiamo due segnali di trading che possono essere sfruttati all’apertura della sessione di trading del giorno successivo. Entrambi i segnali sono rialzisti. Vediamo la regola che sta alla base della nostra strategia di trading.

Acquisto opzioni binarie Call: si acquistano opzioni binarie Call quando il prezzo chiude sotto la banda inferiore e l’RSI si presenta sulla quota 20 o inferiore.

Acquisto opzioni binarie Put: si acquistano opzioni binarie Put quando il prezzo chiude sopra la banda superiore e l’oscillatore RSI è posto a quota 80 o superiore.

In altri termini possiamo spiegare la strategia nel seguente modo: semplicemente valutare l’investimento in base alle fasi di iper-comprato e di iper-venduto del prezzo. In entrambi i grafici, devono combaciare tutti e due gli indicatori. Quindi andremo ad agire esclusiviste quando i due indicatori danno un unico segnale; di conseguenza avremo:

  • RSI in iper-venduto + bande di bollinger in iper-venduto: ci indicano quando comprare opzioni binarie Call.
  • RSI in iper-comprato + bande di Bollinger in iper-comprato: ci indicano quando  comprare opzioni binarie Put.

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

Binarie.it

Binarie.it