14/08/2015 Binarie.it

Come usare le BANDE DI BOLLINGER nelle opzioni binarie

Sappiamo che quando bisogna creare una propria strategia di investimento in opzioni binarie occorre usare con accortezza i dati e i punti di forza che si hanno a disposizione. Prima di iniziare a costruire una nostra strategia di trading, vediamo quali sono le basi di una buona strategia di trading. Il punto focale è quello di far fare trading senza emozioni. Una buona strategia di investimenti deve dunque includere una corretta gestione del denaro, deve dare un valido valore di uscita dal mercato, deve farci impostare uno stop loss per le opzioni binarie in cui si perde (sempre che il broker ci permetta di uscire dall’opzione binaria prima della sua scadenza). Tutte queste informazioni devono essere decise prima di effettuare uno scambio.

Un altro concetto importante è che una buona strategia di investimento deve essere semplice, soprattutto per i principianti. In questa ottica vediamo come poter investire denaro usando le bande di Bollinger. Si tratta di indicatori che prendono il nome John Bollinger, che li ha ideati. Le bande di Bollinger sono un indicatore affidabile utilizzato dai professionisti e fornisce una gamma di valori utili per la negoziazione. Tali bande si possono usare con successo, ad esempio, con l’indice S & P500, dato che è un po’ meno volatile rispetto ad altri valori e ad altri indici, essendo al tempo stesso abbastanza liquido da creare delle tendenze significative nel corso della giornata.

grafico-bande-di-bollinger

Nel corso del prossimoa articolo vedremo nel dettaglio questa strategia sulle bande di Bollinger, per ora la cosa importante da sapere è che si tratta di un buon indicatore, affidabile, soprattutto se unito con altri indicatori che ne possono confermare o meno i dati. La precisione delle bande di Bollinger dipende anche da questi altri indicatori. Usarle da sole potrebbe anche farci incappare in falsi segnali, dunque bisogna fare grande attenzione.

Come usare le Bande di bollinger ?

Per poterle usare, per prima cosa bisogna ovviamente aprire la piattaforma di trading. A questo punto occorre personalizzare la visualizzazione del grafico che abbiamo di fronte, selezionando ad esempio un timeframe di 1 ora per ogni candela che si usa. A questo punto bisogna impostare le bande di Bollinger ad una media 20 giorni, valore che fornirà una gamma media di valori degli ultimi 20 giorni di negoziazione.

Quando si opera con questo strumento, si nota che per il 90% delle volte il prezzo rimarrà all’interno di tali bande, mentre quello che stiamo cercando è un breakout del prezzo sopra o sotto. Quando il prezzo rompe attraverso le linee di resistenza o di supporto, allora potremmo trovarci di fronte ad una situazione ben precisa, che può essere una continuazione del trend “rotto” oppure una inversione che punta al rientro del prezzo nelle bande. Entrambe queste situazioni danno delle ottime opportunità di profitto.

Attenzione alle false rotture, che sono l’ultimo esempio di cui sopra, dato che se si incappa in una situazione di queste si rischia di perdere molto denaro. Come considerazione di base possiamo dire che quando ci troviamo di fronte ad una rottura, sia della parte superiore che inferiore delle bande di Bollinger, ci troviamo di fronte ad un forte segnale di trading, che il più delle volte ci consente di investire con successo, a patto di farlo con attenzione.

La cosa migliore da fare, tuttavia, è cercare delle conferme usando anche altri indicatori. L’idea di usare le bande completamente da sole, infatti, potrebbe portarci fuori strada e farci perdere denaro. Molto infatti dipende anche dalla volatilità del mercato oltre che da notizie improvvise che si possono avere in un determinato momento di trading.

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • come impostare le bande di bollinger

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

Binarie.it

Binarie.it